mercoledì 4 marzo 2015

Holi Pujan Vidhi, il potere di purificazione del fuoco

Holi Festival è a mio avviso una delle più belle celebrazioni al mondo, è sicuramente una festività molto antica e partecipata in India e Nepal. Viene menzionata nei Purana, i testi religiosi popolari hindu, realizzati per rendere più accessibile la lettura ai non "addetti ai lavori" e anche alle donne.
Come tutte le celebrazioni indiane ha la sua cadenza annuale rispettando i cicli lunari, quest'anno cade oggi 4 marzo Holika Dahan, la celebrazione del fuoco e domani 5 marzo Rangwali Holi, il famoso festival con i colori. 
Holi Pujan Vidhi, il rito del fuoco rappresenta la vittoria del bene sul male, rappresentata da diverse storie mitologiche, che ci rimandano al meraviglioso dinamismo ed apertura indiani nel fare esperienza, niente ha una sola prospettiva per un osservatore attento. 
Questa è una cerimonia gestita spesso dalle donne, che la sera di Holika Dahan organizzano la pira di legno, si procede all'accensione della stessa su 7 punti e le Sakti in azione girano intorno al fuoco danzando e invocando Mantra, fino alla consumazione della pira. 
Spesso mi prendo personalmente la libertà e consiglio alle persone individualmente e nei gruppi di YogaDanza, di mettere in atto in varie modalità,  una personale Holi Pujan Vidhi, attraverso quella che chiamo Meditazione del Fuoco, nella quale le emozioni più aggressive e invadenti vengono espresse, materializzate e purificate attraverso il fuoco. 
I pensieri invadenti e/o ossessivi, sono così potenti proprio in virtù della loro inafferrabilità, portarli sul piano di realtà e dar loro forma e concretezza, ci permette di osservarli con distacco e soprattutto attraverso una preziosa disidentificazione: "io non sono questo, questo è qualcosa che posso imparare a gestire". 
Offrire questi "demoni interiori" alla purificazione del fuoco è proprio ciò che ci insegna Holika Dahan. 

E quindi, fruttuoso Holika Dahan a tutti e che la Sakti sia con voi!

Ora vado a preparare la mia pira... ;) 
ॐ सत् सुख

Namaste 

Nessun commento: